Itinerario 1: castelli e fantasmi di Trieste

Inauguriamo gli Itinerari di Trieste Arcana con un tour a caccia di fantasmi fra i castelli di Trieste.  

Per completare l’itinerario sono necessari almeno 2 giorni e 1 notte (ma in questo caso dovrai visitare due castelli in un giorno e non è detto che si riescano a incastrare le disponibilità delle guide o dei proprietari) perciò, secondo me, l’opzione migliore è di 3 giorni e 2 notti.

Itinerario_castelli_A

IMPORTANTE: qualunque sia la tua scelta, a meno che non decidi di andare a piedi o in bicicletta (nel qual caso dovrai ricalcolare il percorso tenendo conto delle distanze indicate) è preferibile avere a disposizione un mezzo proprio.

ITINERARIO TRIESTE SAN GIUSTO – MIRAMARE – DUINO

  • Giorno #1: il Castello di San Giusto e il fantasma del Babuder
  • Giorno #2: il Castello di Miramare e il fantasma di Massimiliano  
  • Giorno #3: il Castello di Duino e il fantasma della Dama Bianca

Cartoline_TA_SanGiusto
Castello di San Giusto (© Lisa Deiuri 2020)

 

Il Castello di San Giusto e il fantasma del Babuder

Il Castello di San Giusto sorge su un colle vicino all’omonima cattedrale e all’Orto Lapidario che, anticamente, ospitava un cimitero.

Secondo la leggenda, nelle notti di luna piena gli spettri di alcuni soldati si aggirano per il cortile, le sale e i sotterranei del castello. Il loro capitano, tale Babuder, vestito di un’armatura in metallo e terribile a vedersi,  porta sotto braccio la propria testa.

Pare, infatti, che secoli orsono egli avesse tentato di rubare un tesoro e, condannato a morte, fosse stato decapitato. 

Secondo un’altra versione della leggenda, riportata da Trieste Patoca, il Babuder era un ladro di origine catalana che visse a Trieste all’inizio del Settecento e fu condannato a morte per aver ucciso una guardia durante un tentativo di evasione dalle carceri che, all’epoca, si trovavano proprio nel castello di San Giusto.

Anche in questa variante della storia il Babuder fu decapitato, ma il suo spettro gira, sempre durante il plenilunio, senza testa e non tenendola sotto braccio.

Pare, inoltre, che una trentina di anni fa, alcuni spiritisti cercarono di evocarlo per farsi dire dove aveva nascosto la testa senza, tuttavia, riuscire a comprendere le sue indicazioni poiché … espresse in catalano!


INFO PRATICHE

  • Indirizzo: Castello di San Giusto, Piazza della Cattedrale 3 – Trieste
  • Contatti: Tel.: +39 040 309362 / www.triestecultura.it
  • Visite: accesso alle mura e al Museo: Orario Invernale – tutti i giorni (escluso il lunedì) dalle 10 alle 17 / Orario Estivo – tutti i giorni dalle 10 alle 19
  • Biglietti: intero € 3 – ridotto € 2

Cartoline_TA_Miramar
Castello di Miramare (© Lisa Deiuri 2020)

 

Il Castello di Miramare e il fantasma di Massimiliano

Famosissimo e plurifotografato, il bianco castello sorge su un promontorio roccioso sopra la piccola baia di Grignano e si affaccia sulle acque blu del Golfo di Trieste.

Della leggenda di Miramare ho parlato diffusamente qui, tuttavia è d’obbligo ricordare anche in questa sede il suo blasonatissimo fantasma, ovvero lo spettro malinconico dell’arciduca Massimiliano d’Asburgo, che fece costruire il castello per viverci con la moglie Carlotta ma poco riuscì a goderselo perché, dopo essere stato incoronato Imperatore del Messico, venne fucilato in quel lontano paese da un gruppo di rivoltosi.

Da quell’evento e dalle disgrazie che ne seguirono, sul Castello di Miramare scese l’ombra della maledizione… Eppure il luogo è davvero meraviglioso e nella bella stagione è un piacere passeggiare nel suo enorme parco.


INFO PRATICHE

  • Indirizzo: Museo Storico e Parco del Castello di Miramare, Viale Miramare – Trieste
  • Contatti: Tel.: +39 040 224143 / email: mu-mira@beniculturali.it
  • Visite: CASTELLO – tutti i giorni, escluso 25/12 e 1/1, dalle 9 alle 19
    (Chiusura biglietteria ore 18.30 / PARCO – gennaio 8 – 16 / febbraio  8 – 17 / marzo  8 – 18 / aprile – settembre  8 – 19 / 1 ottobre – 14 ottobre  8 – 18 / 15 ottobre – 30 ottobre  8 – 17 / novembre – dicembre  8 – 16
  • Biglietti: interi € 10 / ridotti € 2 – il Parco è a ingresso libero

Cartoline_TA_Duino
La Rocca della Dama Bianca e il Castello di Duino (© Lisa Deiuri 2020)

Il Castello di Duino e il fantasma della Dama Bianca

Il Castello di Duino è tutt’ora la residenza privata dei Principi della Torre e Tasso (von Thurn und Taxis) che lo hanno aperto al pubblico dal 2003.

Costruito nel XIV secolo sulle rovine di un avamposto militare romano, il castello ospitò nel corso del tempo vari ospiti illustri, fra i quali: Elisabetta d’Austria (Sissi), i musicisti Johann Strauss e Franz Liszt, i poeti Gabriele d’Annunzio, Paul Valery e Rainer Maria Rilke, che qui compose due delle “Elegie Duinesi”.

La storia della Dama Bianca, invece, è legata alla rocca dell’XI secolo, il Castel Vecchio di Duino, che sorgeva su una grande roccia a picco sul mare a breve distanza dall’edificio più recente. Di questo antico maniero oggi si possono visitare i suggestivi ruderi.

La leggenda, della quale ho raccontato una versione in una storia illustrata, riporta una triste vicenda. Il signore del castello era l’esatto contrario della moglie: tanto lei era dolce e gentile, quanto lui feroce e senza cuore.

Un giorno l’uomo fu colto da un eccesso di gelosia e lanciò la bella dama giù dal dirupo ma il Cielo, mosso a pietà, per impedire che ella cadesse in mare e affogasse, la trasformò in roccia. La stessa roccia a forma di donna velata che si può vedere se si passa in barca lungo la costa.

Un’ulteriore variante con annesso fantasma dice che all’epoca dei fatti la coppia avesse un figlioletto e che lo spettro diafano e senza pace che qualcuno giura di aver visto aggirarsi nottetempo fra le mura del Castello sia quello della povera dama che, con un lungo lamento simile a quello del vento, non smette di cercare la culla del piccolo per poterlo vegliare ancora.


INFO PRATICHE

  • Indirizzo: CASTELLO DI DUINO, Località Duino 32 – 34011 Duino-Aurisina – Trieste
  • Contatti: Tel.: +39 040 208120 / email: visite@castellodiduino.it / info@castellodiduino.it
  • Visite: da novembre alla seconda metà di marzo solo nei weekend dalle 9.30 alle 16 (durante la settimana solo su prenotazione per gruppi con almeno 25 persone) / dal 15 marzo al 31 marzo: 9.30-16.30 / da aprile a settembre: 9.30-17.30 / dal 1 al 14 ottobre: 9.30-17 / dal 15 ottobre al 3 novembre: 9.30-16 (giornata di chiusura martedì)
  • Biglietti: interi € 8 / ridotti € 6 – Visite guidate da prenotare in anticipo con costo supplementare – Antica Rocca visitabile su prenotazione

È a disposizione anche un itinerario più lungo, che comprende la visita ai castelli di Predjama (Slovenia), Villalta e Arcano (Udine). Clicca qui per scoprirlo.

2 pensieri su “Itinerario 1: castelli e fantasmi di Trieste

  1. Pingback: Itinerario 4: i fantasmi di Cittavecchia – Trieste Arcana

  2. Pingback: Itinerario 5: i misteri del Mitreo di Duino – Trieste Arcana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.